8 Responses

  1. avatar
    Nemo at |

    Un think tank polacco sulle sanzioni alla Russia. Oste, il vino è buono?

    Reply
  2. avatar
    The Hooded Claw at |

    Il vino è buono, è la vodka che è scadente.

    😉

    Reply
    1. avatar
      STV Giovanni Nacci at |

      Pur essendone stato consumatore eccessivo in gioventù, posso senza dubbio affermare che un distillato di patate non può che essere scadente per definizione.

      L'unica cosa davvero nobile da distillare – e da bere in forma di distillato – è il vino (nemmeno le vinacce).

      (ora lo so che sembra una frase detta così, su due piedi, ma la "lingua codice" di Starfleet mica l'ho inventata io! eh! 😀 😛  )

       

      Reply
    2. avatar
      Peppiniello Pernacchione at |

      Stanno girando un nuovo film il titolo è: "C'era una vodka in america". Vi riassumo brevemente la trama c'era un polacco che parlava e capiva male il russo,un italiano che parlava molto bene l'inglese e parlava il cinese semplicemente mettendo la elle al posto della erre e un russo che parlava poco.Si ritrovano in un bar e il russo beve un po' di vodka…il polacco gli dice: "la vodka russa odora come una cimice" e subito dopo l'italiano  li di fianco : "si è vero,io ho passato la vita a schiacciare cimici e quando lo facevo usciva sempre un'odore come quello della vodka".Allora il russo senza scomporsi:"è meglio bere vodka con una bella patata bionda di fianco  che passare la vita ad annusare insetti puzzolenti".  

      Reply
  3. avatar
    The Hooded Claw at |

    Giovanni è dagli anni '60 che la Vodka non la fanno più con le patate! Che all'epoca era anche il motivo per cui Fleming faceva dire a James Tont "shaken not stirred" quando ordinava il proverbiale Vodka Martini, a quanto pare il processo serviva a far agglomerare le impurità derivanti dalla fermentazione e distillazione dell'amido e quindi migliorarne il gusto. Oggi, con la vodka prodotta da cereali vari, non servirebbe agitare nello shaker. Mai e poi mai shakerare un Martini classico, cioè quello vero fatto con il gin, quello non si fa, rovina il gin dicono.

    Non ho idea da dove ho aprreso queste cose… Mi sa che dovrei cominciare a passare meno tempo nei bar dei posti in cui mi trovo…

     

    Reply
    1. avatar
      STV Nacci at |

      Devo esser rimasto un po' indietro… nel senso che non bevo vodka sicuramente non dagli anni '60, ma dagli anni '80 si.

      Ad ogni modo rivendico la manifesta superiorità del distillato di vino su qualsiasi altro tipo di distillato (anzi, su qualsiasi altro tipo di sostanza alcolica ingeribile 😀 )

      Hooded carissimo, un giorno ti vengo a trovare a mi fai fare un giro turistico di quei bar: io sono uno che (almeno sulla tematica alcoolica) è sempre disposto ad imparare… 😉

      Reply
  4. avatar
    The Hooded Claw at |

    Giovanni se ci vieni a trovare mi riempiresti di gioia, abbiamo una camera per gli ospiti e saresti il benvenuto.

    Concordo sulla superiorità del distillato di vino.

    I bar a cui mi riferivo sono un po' sparsi in giro per il pianeta, ad esempio: mi sa che la faccenda del Martini me l'hanno raccontata QUI.

    Però ce ne sono tanti anche in 'walking distance' da casa mia e potremmo organizzarci in un proverbiale 'pub crawl'. Ti aspetto.

     

    Reply

Leave a Reply


(obbligatorio)