6 Responses

  1. avatar
    The Hooded Claw at |

    In effetti il cambio di business model spiegherebbe anche gli investimenti pesanti in Mozambico da parte di Eni.

    Mi sembra di capire che sia in atto una campagna di reclutamento di ingegneri e tecnici (nessun italiano tra quelli che comosco io) da spedire laggiú.

    Reply
  2. avatar
    The Hooded Claw at |

    A proposito di strategie che riguardano anche le zone di produzione Oil & Gas, mi piacerebbe sentire qualche parere sul fatto che la Royal Navy ha ottenuto il beneplacito per avere una base navale tutta sua nel Bahrain, alla faccia di quelli che stanno dalla parte dei diritti umani.

    Comunque, in termini di proiezioni di forza, considerando anche la nuova super-portaerei britannica che verrá utilizata dal 2016 (un gioellino di technologia a quanto pare) sembrerebbe che i britannici non siano ancora pronti a diventare una potenza militare di secondo piano. Una base navale di fronte all'Iran, che estende capacità facilmente alle coste di India e Pakistan, ricordiamoci dell'importanza del porto di Karachi per tutte le repubbliche centro-asiatiche, non é cosa da poco. Inoltre dimezzerebbe i tempi di intervento nel mare del Sud della Cina (se si presentasse la necessitá), é giá stato reso noto che la nuova portaerei sará usata inizialmente solo da caccia americani, non britannici…

    Reply

Leave a Reply


(obbligatorio)