3 Responses

  1. avatar
    Libero pensatore at |

    Nessuno sembra essersi accorto che entro il 31/10/2014, a seguito del d.l. 90 del 2014 approvato con legge di conversione è gia pubblicato sulla G.U., il Gen. Gallitelli, Comandante Gen. Arma dei Carabinieri, il Gen. Esposito, direttore Aisi, il Prefetto Cavaliere, vice direttore Aisi, etc etc dovranno lasciare gli incarichi per limiti di età. 

     

     

    Reply
  2. avatar
    CaioDecimo at |

    Sull'insperato scatto d'orgoglio non punterei una lira, purtroppo.

    Si e' perso troppo tempo cincischiando su questioni ( alienazione del patrimonio della difesa, utilizzo del personale militare in funzioni specializzate, creazione/utilizzo di un vero sistema della riserva) che avrebbero potuto far guadagnare simpatie politiche al sistema della difesa, e consentire quindi di realizzare aggiustamenti strutturali con maggiore serenita'. 

    La politica ha preferito adottare una strada diversa, degenerando ( in alcuni casi) la funzione stessa dei militari, cercando l'applauso facile in talune altre occasioni. I risultati sono sotto gli occhi di tutti, e ben sintentizzati nell'articolo che il Vate ci ha proposto.

    Lo scatto d'orgoglio ci vorrebbe, ma e' fin troppo facile profetizzare che non ci sara'. Lo strumento militare e' logorato da anni di attivita' intensa senza investimenti atti a sostituire ( neppure oso pensare al termine " migliorare") i sitemi usurati; gli uomini demoralizzati da condizioni di lavoro ( trattamento economico, percezione dell'immagine del dipendente pubblico tra la collettivita') e prospettive buie, i politici per nulla propensi a sostenere il sistema della difesa. Servirebbe maggiore determinazione da parte dei decisori finali, ma non vedo all'orizzonte un solo soggetto in grado di incarnare tale prospettiva. E allora? Allora vedo solo il buio…

    Reply

Leave a Reply


(obbligatorio)