4 Responses

  1. avatar
    Anonimo at |

    Arriva la conferma della Farnesina : Assalto talebano a un albergo di Kabul
    Almeno 14 morti, c’è anche un italiano

    La Farnesina conferma la morte di un italiano nell’attentato di ieri a Kabul, in Afghanistan all’hotel Guest House Park Plaza.

    Le vittime sarebbero quattrodici, tra cui un americano e 4 indiani, ma il bilancio sembra destinato a salire. La polizia avrebbe ucciso tre degli assalitori, uno dei quali già identificato. Portati in salvo 54 ospiti dell’albergo.

    L’assalto è durato circa sette ore; i terroristi hanno sparato colpi d’arma da fuoco, ma si sono sentite anche dell esplosioni. L’albergo è frequentato da stranieri che lavorano per le organizzazioni umanitarie in servizio in Afghanistan e stava per ospitare il concerto di una cantante.

    14 maggio 2015

    B.A. Breaking News

    P.S. In Memoria di Anita che non c'è più

    Reply
  2. avatar
    Anonimo at |

    Kabul, 14 maggio 2015  –  La Farnesina ha confermato la morte di un italiano nell'attacco di ieri ad una guesthouse di Kabul, in Afghanistan. Lo riferisce la tv indiana Cnn-Ibn. Il bilancio delle vittime è salito a 14 morti di cui 9 stranieri tra i quali anche un americano e quattro indiani. L'emittente indiana Cnn-Ibn riferisce invece di due italiani morti. Il bilancio ufficiale fornito dalla polizia di Kabul è di cinque morti e cinque feriti, ma la stessa tv indiana parla invece di 14 morti fra cui quattro indiani. Fra le vittime c'è certamente uno statunitense, come ha confermato l'ambasciata Usa. L'attacco, rivendicato dai talebani, è cominciato ieri alle 20.30 ora locale (le 18 in Italia) e gli scontri con la polizia sono durati circa cinque ore. Secondo testimoni al momento dell'assalto nella guesthouse Park Palace era in corso una festa e si attendeva l'esibizione del cantante Eltaf Houssain.

    "Stiamo cercando di capire le circostanze nelle quali è avvenuto l'attacco", ha aggiunto Rahimi. Una delle vittime è un cittadino americano, come confermato dall'ambasciata Usa: "Possiamo confermare le inforamzioni secondo le quali un cittadino americano è stato ucciso nell'attacco al residence di Kabul", ha detto la portavoce dell'ambasciata Monica Cummings.

    RIVEDICAZIONE DEI TALEBANI – I talebani hanno rivendicato l'attacco contro la guesthouse Park Palace nel centro della capitale afgana Kabul. "Si è trattato di una missione suicida compiuta da uno dei nostri mujaheddin di Logar. L'attacco è stato pianificato attentamente per colpire una festa cui partecipavano persone molto importanti e americani", si legge in un comunicato del gruppo talebano.

    B.A.

    Reply
  3. avatar
    Anonimo at |

    ~~
    Afghanistan, un cooperante l'italiano morto

    Bilancio vittime guesthouse salito a 14 morti, 9 gli stranieri

    Il luogo dell'attacco alla Guesthouse in Afghanistan 
    14 maggio 2015 11:00

    C'è anche un italiano tra le vittime dell'attacco di ieri ad una guesthouse di Kabul, in Afghanistan, la conferma arriva dalla Farnesina. Era un cooperante. Secondo quanto si apprende l'uomo, Sandro Abati
    di 48 anni, era originario del bergamasco. Secondo le stesse fonti il cooperante si trovava nella guesthouse insieme alla compagna, di origini kazake, anche lei rimasta uccisa nell'attacco.

    Il bilancio delle vittime è intanto salito a 14 morti di cui 9 stranieri tra i quali anche un americano e quattro indiani.

    I talebani hanno rivendicato l'attacco di ieri sera alla guesthouse Park Palace nel quartiere di Shahr-e-Naw a Kabul, in Afghanistan, nel quale sono morte cinque persone e rimaste ferite almeno sei. Il portavoce dei talebani, Zabihullah Mujahid, in una email inviata ai media ha detto che il gruppo ha preso di mira il residence perché frequentato da stranieri, tra cui americani. Secondo la rivendicazione a condurre l'attacco è stato un solo uomo, non tre come precedentemente affermato dal governo afgano.

    Nella rivendicazione in lingua pashto il portavoce dei talebani Zabihullah Mujahid ha precisato che "un attentatore suicida della provincia di Logar ha attaccato la guesthouse". Si e' trattato, ha aggiunto, di "Muhammad Idrees, armato di una pistola, un fucile e materiale esplosivo" che "ha attaccato il luogo dove si trovavano oltre 100 persone". Secondo gli insorti nel residence "c'erano cittadini americani" e "si stava svolgendo un importante incontro".

    B.A.

    Reply
  4. avatar
    Anonimo at |

    Attentato 
    Si chiama Sandro Abati, bergamasco di 48 anni di Alzano Lombardo, la vittima italiana dell'assalto terroristico contro un residence per stranieri a Kabul avvenuto mercoledì sera. Sarebbero morti anche un americano e quattro indiani. Tra loro anche la fidanzata kazaka con cui Sandro avrebbe dovuto sposarsi presto a San Pellegrino Terme.

    I media indiani riferiscono anche di un secondo italiano rimasto ucciso, ma la notizia non ha ancora trovato conferma. Almeno sei i feriti. Abati si trovava nella guesthouse insieme alla sua compagna, di origini kazake, anche lei rimasta uccisa nell’attacco. I due si sarebbero dovuti sposare questa estate. Abati è morto nella strage con la compagna Aigerim Abdulayeva, 27 anni, kazaka. Con lei Sandro si sarebbe dovuto sposare presto a San Pellegrino Terme.

    I talebani hanno rivendicato l'attacco. Il loro portavoce Zabihullah Mujahid, in una email inviata ai media ha detto che il gruppo ha preso di mira il residence perché frequentato da stranieri, tra cui americani. Secondo la rivendicazione a condurre l'attacco è stato un solo uomo, non tre come affermato dal governo afgano.

    Nella rivendicazione in lingua pashto Mujahid ha precisato che "un attentatore suicida della provincia di Logar ha attaccato la guesthouse". Si è trattato, ha aggiunto, di "Muhammad Idrees, armato di una pistola, un fucile e materiale esplosivo" che "ha attaccato il luogo dove si trovavano oltre 100 persone".

    B.A.

    Reply

Leave a Reply


(obbligatorio)