17 Responses

  1. avatar
    Asso at |

    Un po’ di profezie (che non guastano mai). Bibbia. Vecchio testamento. Amos 1:3,5. La Siria, nel tempo, ha attaccato tre volte Israele. Nel 1948, nel 1967 e nel 1973. La quarta, sarà l’ultima. Damasco sarà rasa al suolo da Israele. Interessante notare che Damasco e’ una delle città più antiche del mondo (circa 5000 anni). Non essendo stata, nel corso della storia, mai rasa al suolo, la profezia sopra indicata deve ancora avverarsi. Potrebbe avverarsi in questi anni? 

    Reply
  2. avatar
    The Hooded Claw at |

    Off topic, ma credo interessi a molti qui:
     
    http://www.defense.gov/pubs/DOD-USRM-2013.pdf

    Reply
  3. avatar
    ALBATOR at |

    sarebbe interessante capire che tipi di soggetti sono partiti dall’Italia, un profilo tracciato qualche anno fa descrive come potenziale soggetto reclutabile un giovane di 20-30 anni nato in nord africa ma cresciuto in Italia, disoccupato e con forte crisi esistenziale dovuta ad un emarginazione dalla società italiana, in effetti questi soggetti sebbene figli di emigranti con forte tradizione religiosa, sono cresciuti in un ambiente molto consumista che li ha prima plagiati e poi rifiutati…questi giovani, trovandosi soli in un paese ed una società che non sentono la propria sono i bersagli preferiti dai reclutatori. Non credo che siamo fortemente  a rischio, ma ne basterebbero 2 o 3  di ritorno da quei posti per dare qualche grattacapo alla nostra sicurezza….

    Reply
    1. avatar
      Anonimo at |

      concordo Asso.
      il prolema è acnhe che la società italiana è molto corrotta (come noi italiani da generazioni sappiamo bene)
      e dunque: a) problema della cittadinanza b) società consumistica, nepotista etc c) governi nazionali italiani poco credibili d) richiamo del paese d’origine inguaiato e forse mai visto se non da bambini troppo piccoli per capire
      un fardello pesante, direi…

      Reply
      1. avatar
        Asso at |

        Caro Anonimo, per quello che hai scritto, probabilmente concordi con Albator

        Reply
        1. avatar
          Anonimo at |

          pardon, gentile Asso, è corretto. concordo con ALBATOR.
          la svista è dovuta al fatto che ho anche letto il tuo commento. un po’ apocalittico, direi..ma ognuno ha la sua weltanschauung

          Reply
  4. avatar
    The Hooded Claw at |
    Reply
  5. avatar
    Anonimo at |

    Direi che l’analisi di Albator è perfetta. In Italia abbiano già avuto, di recente, qualche esempio che rispecchia il profilo descritto da Albator.

    Reply
  6. avatar
    The Hooded Claw at |

    (…) over half the of all the casework currently handled by the UK security service is related to combating the threat posed by Britons travelling to Syria or returning. (…)One plot against the UK – for a Mumbai-style attack against targets in a large city – planned by returnee fighters from Syria, has already been thwarted according to security officials.(…)
     
    Mi chiedo quali siano in numeri ed i dati per l’Italia a tale riguardo.

    Reply
  7. avatar
    Nemo Profeta at |

    Per certi problemi tendo a preferire i metodi russi… più efficaci, più onesti intellettualmente . E se pensiamo alle responsabilità che lo Stato ha nei confronti dei suoi cittadini (quelli veri, non quelli che lo sono solo sulla carta per aver acquisito un passaporto in base a leggi demenziali), anche più morali.

    Reply
    1. avatar
      The Hooded Claw at |

      Nemo a quali metodi ti riferisci? Non so molto di come venga affrontato il problema in Russia.
      Al di là di questo, pensi che la ‘naturalizzazione’ di qualcuno che ha vissuto in un paese per gran parte della propria vita sia demenziale? Comunque, quei jihadisti a cui si riferiscono nell’articolo che citavo (ho dimenticato di dire che viene dal Magazine del FT 29/30-03-2014) sono nati e cresciuti in UK a spesso di terza o quarta generazione. 
      In ogni caso mi interessava sapere se un attacco stile Mumbai fosse uno scenario ipotizzabile anche da noi, realisticamente. 

      Reply
      1. avatar
        Nemo Profeta at |

        Se non é di “provenienza” occidentale, leggasi matrice culturale giudaico cristiana, o al massimo buddista/scintoista,   si é una cosa demenziale.

        Reply
        1. avatar
          The Hooded Claw at |

          Quindi tutti gli hindu ed i sikh che sono considerati parte integrante della societá britannica e che hanno servito e servono con onore e valore nelle forze armate di Sua Maestà, che hanno contribuito alla cucina nazionale tanto da far sí che gli inglesi considerino come loro piatto nazionale il chicken tikka masala, che hanno influenzato in positivo la produzione musicale, letteraria e cinematografica della Gran Bretagna, che sono impremditori di successo e accademici, giornalisti, e politici famosi  sono un esempio di demenza? Mi dispiace ma questa volta non mi trovi d’accordo.  
          Io poi ho un debole per il Mitraismo e lo Zoroastrismo, devo resituire il passaporto Italiano e  chiedere cittadinanza ad un non meglio specificato paese del medio oriente? LOL, ovviamente sono in vena di scherzare, capisco anche che il tuo ragionamento prenda spunto dal fatto che certe ‘matrici culturali’ siano in aperto conflitto con l’occidente, ma non credo che negare un passaporto risolverebbe molto.
          Mi viene in mente il 5 Novembre  1605 quando i terroristi erano i cattolici ed ancora oggi ogni anno in quella data si festeggia con fuochi d’artificio bruciando un’icona che rappresenta un cattolico (in alcune cittá un’effige del Papa addirittura).

          Reply
  8. avatar
    EU insider at |
    Reply
    1. avatar
      The Hooded Claw at |

      Molto interessante, grazie. Il giornalista del FT sostanzialmente ha coperto molti punti dell’analisi di Avino ponendo l’accento sul ruolo dei social media. Mi verrebbe da dire che ha usato l’analisi linkata  da EU insider come materiale di base del suo articolo.

      Reply

Leave a Reply


(obbligatorio)