35 Responses

  1. avatar
    Anonimo at |

    Gentile Silendo,
    credo che l’informazione vada letta al contrario. In effetti un balzo in avanti di 10 punti non è da poco, anche perchè l’intero settore pubblico, se si esclude il Presidente Napolitano, soffre di poco consenso.
    Io direi che si può essere soddisfatti…
    Anonimo

    Reply
  2. avatar
    babilonia at |

    Ragazzi,
    ma qualcuno sa con quale passo stanno procedendo i nuovi reclutamenti di personale qualificato?….sono di prossimo inzio o bisogna ancora aspettare?una vocina mi ha fatto sapere che ci sono stati dei ritardi per un “congelamento” dei fondi dovuto alla nota situazione economica dei mesi scorsi, ma adesso dovremmo esserne usciti e quindi pronti a partire.

    Reply
  3. avatar
    john cenai at |

    Penso che nel colloquio della scorsa settimana tra il Premier ed il Direttore del DIS si sia affrontata anche questa questione. Speriamo che la primavera porti novità.

    Reply
  4. avatar
    Martin BISHOP at |

    Babilonia, cosa intendi per personale qualificato?

    Proveniente dalle FF.AA. e FF.OO…oppure altro?

    Martin BISHOP

    Reply
  5. avatar
    babilonia at |

    Ciao Martin! per personale qualificato mi riferivo a tutti coloro in possesso dei requisiti accademici e professionali specifici per i vari profili di impiego indipendentemente dall’ambiente di provenienza (militare, civile, P.A., etc..). Ormai penso sia iniziata una nuova era in cui il “must” da seguire nelle assunzioni sia dettato dal “profilo di impiego” e non più solo quello meramente clienterale. Ovviamente la “sponsorship” , se autorevole , ha e deve avere la sua importanza nelle OO.SS. unicamente nel garantire l’affidabilità del soggetto, ma non certo ad assegnargli a sentimento quelle competenze specifiche necessarie ad espletare l’incarico.
    Spero di aver chiarito.
    Nessuno a parte il Padrone di casa, sa se siamo prossimi ad un pacchetto di assunzioni?

    Reply
  6. avatar
    JD Clayton at |

    Le versioni ufficiali “da stampa” sostengono, come riportato nell’articolo segnalato oggetto di post in questo blog, che qualcuno sia già stato assunto (l’intervista al nuovo entrato nell’Aise, di “Panorama”, è stata tra l’altro trascritta anche nel sito istituzionale).
    In aggiunta, ricordo che verso il 20 dicembre scorso era uscito forse su “Liberazione”, ma potrei sbagliare, un articolo il cui titolo era approssimativamente “007, licenza di spendere”, nel quale si parlava di 40 assunzioni effettuate nell’Aise circa una settimana prima.
    Buona giornata a tutti!

    Reply
  7. avatar
    JD Clayton at |

    Silendo, un vero cecchino! :)
    Ammiratissimi complimenti!

    Reply
  8. avatar
    babilonia stupefatto at |

    ora capisco perchè gli hanno bloccato i forndi! no comment………..
    Grazie JD Clayton

    Reply
  9. avatar
    morgana at |

    Ciao Silendo, il 40, 6 per cento degli italiani ha fiducia nei servizi…dopo aver letto il link del 17 dicembre ho capito a cosa pensa il restante 59,4….ad ogni modo visto che questo argomento lo hai abilmente affrontato qualche tempo fa….e mi pare ci fossero animi abbastanza scaldati, me compresa….mi sento di affermare per mantenere equilibrio che probabilmente vi sono settori professionali in cui fare riferimento a soggetti noti dovrebbe avere valenza di affidabilità e non di opportunismo.

    Morgana Fiduciosa ma non fessa

    Reply
  10. avatar
    morgana at |

    Ciao Silendo e tutti i silendiani del Pianeta Silendo …
    .”Tuttavia, essi svolgono un ruolo essenziale per la difesa della nostra sicurezza, e il loro compito non è tanto quello di reprimere eventuali reati, quanto quello di impedire che si attenti alla sicurezza dello Stato. Non avremo mai la possibilità di avere contezza in termini statistici del lavoro svolto dai Servizi, né di conoscere lo svolgersi delle singole operazioni, e neppure potremo mai sapere con esattezza che cosa essi siano riusciti ad impedire con il loro lavoro e che cosa ci sia stato risparmiato grazie al loro impegno”….
    prima della buonanotte, non so il lavoro quotidiano dove vi porta , ma NON CI SONO SUPEREROI, ci sono alcune persone che ogni giorno svolgono un Servizio attraverso la responsabilità delle proprie azioni evitando di fare del male agli altri e difendendo la sicurezza dello Stato….e forse ogni tanto anche se rischiano la vita hanno veramente un grande cuore.

    Morgana tanto fiduciosa

    Reply
  11. avatar
    Name * at |

    A mio modesto avviso, l’interesse nazionale è ciò che ci rende liberi, sicuri e prosperi :)
    Linus

    Reply
    1. avatar
      AllegraBrigata at |

      Purchè sia individuato…
      😉

      R.

      Reply
  12. avatar
    ga78 at |

    Buongiorno ! Sil concordo anch’io con te!
    @Morgana: un buon significato d’intelligence lo trovi in questo sito http://www.osint.it/intelligence-osint.asp ,ma conta che questo è solo uno dei processi che la stessa utilizza(in questo caso Osint!). Questo invece è il significato che viene descritto dal sito dei Servizi Italiani http://www.sicurezzanazionale.gov.it/web.nsf/pagine/intelligence .
    Ti consiglio di leggere questa ricerca :
    http://www.difesa.it/SMD/CASD/Istituti_militari/CeMISS/Pubblicazioni/Documents/18068_ricerca_Dpdf.pdf

    A presto

    Reply
    1. avatar
      Morgana at |

      Grazie Silendo, Ga78 ecc…silendiani per specifiche ed approfondimenti,
      in particolare l’idea d’intelligence come opportunità che uno Stato dovrebbe intravedere non è semplice da rintracciare, anche se di recente con stupore un evento -convegno di studi sull’intelligence economica ha per la prima volta evidenziato le possibilità di esaltare il carattere propositivo di soggetti che possono far crescere l’interesse economico. Mi era capitato in passato di avere tracce di questo approccio, per così dire di sviluppo e di opportunità, nei convegni della Johns Hopkins…davvero ragguardevoli per l’apertura…a volte ripenso ai “Discepoli di Sais”: accade a un uomo di alzare il velo della dea di Sais, e cosa scopre? Meraviglia delle meraviglie…se stesso.

      Morgana

      Reply
    2. avatar
      AllegraBrigata at |

      Ga non tutti i link inseriti sono validi 😉

      V.

      Reply
  13. avatar
    ga78 at |

    Ciao V.!
    Ho capito a cosa ti riferisci! 😉

    Reply
  14. avatar
    Anonimo at |

    Secondo Il Secolo XIX il Presidente del Consiglio sarebbe in controtendenza rispetto ai risultati dello studio Eurispes…

    anonimo nazionale

    Reply
    1. avatar
      anonimo at |

      Monti sa il fatto suo. A Tripoli sicuramente avrà saputo cose che non fanno bene all’onore del Paese Italia

      Reply
  15. avatar
    Anonimo at |

    http://www.sicurezzanazionale.gov.it/web.nsf/pagine/link_intelligence

    E’ LA RACCOLTA DI TUTTI LINK DELLE AGENZIE DI INTELLIGENCE PER PAESE DA SITO DELLA NOSTRA (OLTRE 100).

    INOLTRE VOLEVO LA CONFERMA CHE SONO SPARITI TUTTI GLI ATTI PARLAMENTARI RELATIVI AI VARII DISEGNI DI LEGGE PRESENTATI NEGLI ANNI RELATIVI ALLE NOSTRA.

    POI UNA DOMANDA : SECONDO VOI L’ESSERE AFFETTO DALLA CELIACHIA (PIU’ PRECISAMENTE DAL MORBO CELIACO) E’ MOTIVO DI ESCLUSIONE ALLA VISITA MEDICA PER EVENTUALE ASSUNZIONE ?

    E SE SEI ASSUNTO E SCOPRI SUCCESSIVAMENTE SCOPRI DI ESSERE AFFETTO DA QUESTA MALATTIA, COSA DOVREBBE ACCADERE ?
    HO SCRITTO DOVREBBE VOLUTAMENTE E NON POTREBBE .

    B.A.ORG.

    P.S. SILENDO DOVRESTI RIMETTERE IN LINEA GLI ATTI PARLAMENTARI SE LI HAI SALVATI (COSA FATTA SICURAMENTE).
    EVENTUALMENTE HO UNA COPIA DELL’INTERO ARCHIVIO OSINT

    Reply
  16. avatar
    Anonimo at |

    Il prof. Monti sa certamente il fatto suo; piuttosto mi domando se siamo in Libia per onore o, come altri, per piú prosaico interesse.

    anonimo nazionale

    ps: a costo di annoiare, segnalo nuovo articolo sulla guerra invisibile (per ora?) tra Iran e Israele di Meotti su Il Foglio

    Reply
  17. avatar
    barry lyndon at |

    “piuttosto mi domando se siamo in Libia per onore o, come altri, per piú prosaico interesse.”

    ciao Anonimo Nazionale :)

    cosa intendi?

    Reply
  18. avatar
    Anonimo at |

    Mi scuso per l’artifizio retorico del “mi domando” col quale intendevo esprimere il convincimento che le relazioni internazionali e, soprattutto il sotto-insieme delle attivita’ di intelligence, si fondano sull’interesse nazionale. Se penso alla Libia mi vengono in mente petrolio, terrorismo, flussi di migranti, traffico di stupefacenti.

    Credo, infine, che Stati Uniti, Regno Unito, Francia, Qatar e alcuni altri Stati siano interessati alla Libia per motivi diversi dall’onore, qualita’ importante, a mio modesto avviso, per gli individui, meno per gli Stati.

    anonimo nazionale

    Reply

Leave a Reply


(obbligatorio)