One Response

  1. avatar
    utente anonimo at |

    Buongiorno a tutti. 
    Sarebbe davvero importante che in questo blog si discutesse della crisi finanziaria, penso in particolare a due aspetti:

    1) quello  che vede la speculazione finanziaria come strumento di attacco alla stabilità di uno stato, visto magari come anello debole di un equilibrio geopolitico che si vuole destabilizzare (euro), qui è diverso se l'attacco viene fatto per conto di privati che hanno semplicemnte fatto una maxiscommessa al ribasso sulla moneta (hedge fund) oppure per conto di soggetti governativi con obiettivi di potere e conquista industriale..per altro ci possono essere fra i due attori convergenze di interessi anche non occasionali…

    2)quello invece rivolto a cambiare strutturalmente gli equilibri finanziari, in particolare ad esempio l'allocazione del risparmio nell'area euro…una mega operazione che facendo saltare il sistema di welfare (pensioni) potrebbe mettere a disposizione del business assicurativo il risparmio privato attualmente investito in bot btp e cct…in questa direzione vanno anche ,con perfetta eterogenesi dei fini, i fautori radicali del congelamento del debito pubblico che si iniziano a sentire..

    quello che voglio dire è che un presidio di intelligence economica pubblica dovrebbe, (nel migliore dei mondi possibili..) poter scandagliare i movimenti di mercato  e le iniziative degli attori privati e pubblici internazionali e capire se è in atto qualcosa del genere, perchè il prezzo che si paga è davvero alto, adesso come nel 1992.

    Mi scuso per la lunghezza del post. Saluti.

    Reply

Leave a Reply


(obbligatorio)