7 Responses

  1. avatar
    Silendo at |
    Reply
  2. avatar
    utente anonimo at |

    L'unico modo per incrementare le risorse a disposizione della difesa italiana è, a mio avviso, la costituzione di una difesa s.p.a. con capitale interamente pubblico che possa fungere come veicolo degli introiti derivanti dallo sfruttamento dei marchi  (abbigliamento, etc) e dai servizi che il ministero potrebbe vendere a pagamento ad altre amministrazioni pubbliche dello Stato italiano o a stati esteri.

    Reply
  3. avatar
    utente anonimo at |

    @anonimo

    Già esiste: si chiama “Difesa Servizi s.p.a.”, è stata recentemente costituita, con cda già nominato, capitale iniziale di 1 milione di euro (azionista unico MD). La societa svolgerà 3 funzioni: 1) sarà centrale di committenza x le 4 FF.AA. (una sorta di Consip x il settore difesa); 2) valorizzerà il patrimonio immobiliare (senza poter alienare); sfrutterà i loghi e in generale l’immagine delle FF.AA. x scopi commerciali.
    barry lyndon

    Reply
  4. avatar
    Silendo at |

    "L'ancora di salvezza dell'integrazione europea" di Michele Nones, AffarInternazionali.it

    Reply
  5. avatar
    Silendo at |

    "Le patologie del bilancio della Difesa", di Vincenzo Camporini su AffarInternazionali.it

    Reply
  6. avatar
    utente anonimo at |

    ottima la seconda opzione…with compliments al padrone di casa

    Reply
  7. avatar
    Silendo at |

    Gentilissimo :)

    Reply

Leave a Reply


(obbligatorio)