21 Responses

  1. avatar
    AllegraBrigata at |

    Buon sangue non mente…

    A.

    Reply
  2. avatar
    Silendo at |

    :)) senza dubbio!!!

    Reply
  3. avatar
    AllegraBrigata at |

    ok adesso non riprendiamo con le solite preferenze però eh…… :DD

    F.

    Reply
  4. avatar
    utente anonimo at |

    Interessante pubblicazione, fa riflettere molto sul nostro futuro e su quello delle generazioni che verranno. 
    Ovviamente, non mi stupisce che è targata CeMiss, organismo che migliora giorno per giorno il settore ricerca. 

    Reply
  5. avatar
    Silendo at |

    Preferenza???? Ma quando mai???? 😀

    Reply
  6. avatar
    utente anonimo at |

    Ho letto la ricerca di Montagnese e condivido con lui le conclusioni di un improbabile guerra termonucleare globale; a mio giudizio in periodi come la guerra fredda e la Russia post comunista si è comunque assistito alla volontà delle Nazioni dominanti di voler limitare, con la prospettiva di smantellare definitivamente, le armi nucleari strategiche e le mirv. ( i trattati SALT e START dovrebbero servire proprio a questo se non sbaglio ).
    Il rischio è certamente più circoscritto, ma altrettanto pericoloso, ad attacchi terroristici mirati che se sottovalutati potrebbero portare a conseguenze imprevedibili.

    Reply
  7. avatar
    utente anonimo at |

    Eccellente la ricerca del CeMiss…

    Reply
  8. avatar
    utente anonimo at |

    Complimenti all'autore per l'ottimo lavoro, chiaro, completo e certamente non scontato nel suo genere. Ritengo che il potenziamento della ricerca da parte del CeMiSS sia veramente..strategico ed è per questo che auspico un allargamento nelle fila degli esperti chiamati a redigere questo tipo di lavori.
    Lms

    Reply
  9. avatar
    Silendo at |

    Parole sante! :)

    Reply
  10. avatar
    utente anonimo at |

    Articolo interessante, ma sulla inveterata teoria della capacità dissuasiva degli ordigni nucleari su una III (e ritengo comunque definitiva) guerra mondiale, lascio il pensiero di uno che la sapeva molto lunga:
    "L'uomo ha scoperto la bomba atomica,
    però nessun topo al mondo costruirebbe una trappola per topi."
    (Albert Einstein
    )

    Reply
  11. avatar
    Silendo at |

    Trita Parsi sulla… "paralisi strategica israeliana".

    Reply
  12. avatar
    utente anonimo at |

    Vorrei fare i complimenti all'autore della pubblicazione Alfonso Montagnese.
    Trovo il suo lavoro molto dettagliato e di particolare interesse specialmente la parte di simulazione.
    Dai dati  infatti si evince che la probalita' di un olocausto nucleare e' molto remota.

    Reply
  13. avatar
    utente anonimo at |

    Anch'io mi unisco ai complimenti all'autore e mi pregio di dedicargli questo simpatico video
    http://damnhot.net/2011/05/13/steven_colbert_simulates_a_nuclear_explosion_video.html

    Linus

    Reply
  14. avatar
    utente anonimo at |

    Complimenti al giovane Montagnese che con una attenta e meticolosa indagine pone in risalto i possibili pericoli di una poco attenta politica tra i due "blocs USA-EU and CHINA-RUSSIA". Un ulteriore contributo, per comprendere questa annosa questione  che lascia l'umanità ancora oggi a percorrere una strada piena di insidie e sempre poco illuminata.

    Reply
  15. avatar
    utente anonimo at |

    Nel paper (che fa parte di una progetto più ampio) l'autore, Alfonso Montagnese

    SILENDO non funziona il link. !!!

    B.A,

    Reply
  16. avatar
    Silendo at |

    Grazie Babbano, adesso ricontrollo.

    Reply
  17. avatar
    AllegraBrigata at |

    Alfonso Montagnese è molto capace. 

    T.

    Reply
  18. avatar
    Silendo at |

    Dagan continua a "martellare" Netanyahu e Barak:

    "In recent months, the military chief of staff, Gabi Ashkenazi, and the director of the Shin Bet internal security agency, Yuval Diskin, also stepped down. Mr. Dagan was quoted in several newspapers as saying that the three of them had served as a counterweight to Mr. Netanyahu and Mr. Barak.
    “I decided to speak out because when I was in office, Diskin, Ashkenazi and I could block any dangerous adventure,” he was quoted as saying. “Now I am afraid that there is no one to stop Bibi and Barak,” he added, using Mr. Netanyahu’s nickname.
    "

    Reply
  19. avatar
    Frattaz at |
    Reply
  20. avatar
    utente anonimo at |

    Very innovative paper!

    Reply

Leave a Reply


(obbligatorio)