2 Responses

  1. avatar
    utente anonimo at |

    Quello del NJ mi pare un commento " in bianco e nero", senza spazio per le sfumature.
    Preferirei non parlare del costo anche in termini di vittime, ma è evidente che la misura dei conflitti che secondo NJ hanno portato qualcosa è incommensurabile rispetto alla guerra al terrorismo ( milioni contro migliaia).
    Dal punto di vista economico- finanziario: il moltiplicatore ( se spendo un dollaro nell'economia entrerà più di un dollaro) vale per tutti i conflitti anche se in misura diversa. Se sono stati spesi dei soldi ( tanti soldi), si tratta di risorse immesse nel circuito economico, e soprattutto in un periodo di crisi come quello attuale si attiva comunque il circuito della spesa ( keynesiano direbbero gli economisti).
    Innovazione tecnologica: forse è presto per trarre le conclusioni, e mi pare comunque che la ricaduta sul settore civile sia più ampia rispetto a quanto prospettato da NJ. Si parla da giorni di tecnologie speciali per quel famoso elicottero; ieri sul WSJ un bell'articolo sulle energie "verdi" applicate al campo di battaglia, oggi sul FT si parla di " più banda larga e meno artiglieria".
    CaioDecimo

    Reply
  2. avatar
    Silendo at |

    Caio, stavo proprio per segnalare l'articolo del Financial Times :))

    Reply

Leave a Reply


(obbligatorio)