12 Responses

  1. avatar
    utente anonimo at |

    Infatti nella sostanza il potere è nelle mani dell'esercito ininterrottamente da 60 anni. 
     
    hastatus

    Reply
  2. avatar
    sinone75 at |

    A me assomiglia più ad un passaggio di consegne forzato e non credo che la cosa sia sfuggita agli analisti. Insinuare sui retroscena potrebbe portare a nuovi scontri in prossimità delle elezioni e sarà proprio nell'imminienza di queste che molti sospetti avranno conferma. 
    La presa di posizione dell'America mi puzza dall'inizio. Vediamo lo spazio che verrà dato all'opposizione.

    Reply
  3. avatar
    Silendo at |

    Mi riferivo alle analisi sulla carta stampata, dove abbonda il "wishful thinking" 😉

    Reply
  4. avatar
    sinone75 at |

    …che, guarda caso, viene messo in atto da chi ha adottato una dubbia presa di posizione. Non che io nutra antipatia nei loro confronti..anzi. Anche questo tipo di travisamenti può risultare utile al fine di placare temporaneamente gli animi ed offrire così la possibilità di studiare le dovute strategie in un clima più sereno…almeno per le strade. E quando si tratta di travisare loro fanno scuola 😉

    Reply
  5. avatar
    Silendo at |

    Perdonami, ti riferisci agli americani?

    Reply
  6. avatar
    sinone75 at |

    Con tutta l'ammirazione possibile…si :)
    Il discorso sarebbe molto più ampio ma hanno tutti i motivi per non lasciare al caso gli sviluppi di questa situazione. 

    Reply
  7. avatar
    utente anonimo at |
    Reply
  8. avatar
    utente anonimo at |

    e gli stipendi all'esercito chi li pagherà? sempre il contribuente americano?
    Linus

    Reply
  9. avatar
    Silendo at |
    Reply
  10. avatar
    utente anonimo at |

    Il punto è proprio questo. puntare a favorire una rivoluzione democratica o mantenere la sicurezza offerta fino ad oggi dal regime? 

    Reply
  11. avatar
    Silendo at |

    Problema non da poco…

    Reply
  12. avatar
    utente anonimo at |
    Reply

Leave a Reply


(obbligatorio)