12 Responses

  1. avatar
    utente anonimo at |

    Caro Silendo, UK senza portaerei ( e Harrier-F35 poi) per 10 anni, come dire "mal comune..".
    CaioDecimo

    Reply
  2. avatar
    utente anonimo at |

    Preciso meglio il mio post precedente. UK intenderebbe alienare la portaerei di cui dispone e proseguire la costruzione delle due "nuove". Ma una verrebbe venduta dopo 2-3 anni, l'altra dovrebbe essere completata in tempi lughissimi (compatibili con il piano di risparmi e con il ciclo politico). in pratica UK rimarrebbe completamente priva di portaerei per un decennio circa.  Proteste si sono gia' levate, anche in relazione alla conseguente mancata copertura delle Falkland. Quindi F35  UK imbarcati non ce ne sarebbero.
    CaioDecimo

    Reply
  3. avatar
    utente anonimo at |

    se è per questo anche la prima porta aerei italiana è rimasta senza aerei ed elicotteri per 3 anni dopo con un decreto di craxi hanno messo solo un paio di elicotteri tanto per fare scena ed ora che è quasi obsoleta è nella normale funzionalità quindi……

    Reply
  4. avatar
    Silendo at |

    Quando mancano i soldi… 😉

    Reply
  5. avatar
    utente anonimo at |

    si fanno le portaaerei senza aerei è normale siamo in italia senza tener conto che costava 2 migliardi di lire al giorno in navigazione incredibile

    Reply
  6. avatar
    Silendo at |

    Il mantenimento di certi assets è molto costoso e la vicenda dell'F-35 è paradigmatica, da questo punto di vista :)

    Reply
  7. avatar
    utente anonimo at |

    B.Sera a tutti gli amici del forum

    Mi sembra ovvio che l'attuale crisi economica si faccia sentire sulle voci piu sensibili del bilancio, L'Aviazione per ovvi motivi é la prima a subire questi tagli, nel 2003 il ns governo in maniera "lungimirante" si rifiutò di partecipare al progetto A 400, l'opposizione tuonò scenari apocalittici e crisi dipèlomatiche a livello europeo per la mancata partecipazione, ma il tempo diede ragione a questa scelta, ed oggi il programma si è rivelato molto piu costoso del previsto (strano vero?) inoltre l'A 400 non sembra essere così indispensabile alle esigenze delle aviazioni militari europee.
    Oggi gli scenari sono mutati (compresa la consistenza dei portafogli) e quindi, molti progetti avviati 10 anni fa dvono essere sicuramente rivisti
    Credo che L'F 35 subirà la stessa sorte in Italia….

    ALBATOR

    Reply
  8. avatar
    utente anonimo at |

    Saluti a tutti.
    Anni addietro ebbi un’accesa discussione con un tecnico della società che ora costruisce il C27J. Lui difendeva il progetto A400M (!!), io il progetto C27J/C130J, “progetti antiquati” diceva lui…. “intanto il C27J e il C130J volano”, dicevo io.
    A me, da profano, il C27J è sempre sembrato un ottimo aereo (vedere su youtube per credere) e l’accoppiata con il C130J un’idea semplicemente geniale. I due aerei hanno il 65% delle parti in comune (eliche, motori, avionica ecc. ecc.) quindi hanno il magazzino delle parti di ricambio e la manutenzione in comune, il che comporta una notevole riduzione dei costi di esercizio.
    Il C27J è un ottimo prodotto dell’industria aeronautica italiana. Come, in un altri settori, lo è il Piaggio “Avanti”, o l’Aermacchi M346, o l’Agusta A109 e il 129, tutti grandissimi prodotti.
    L’industria aeronautica italiana non è per niente messa male, anzi. Ci vorrebbe un po’ più di fiducia nei nostri mezzi e capacità, anche da parte degli stessi addetti ai lavori, avere più senso pratico e concretezza.
    L’F35 ci serve davvero? Non conosco assolutamente le esigenze dell’aeronautica italiana ma (ora scateno il finimondo) un Su27 o un Mig29(35) con avionica italiana ci farebbe schifo? (ovviamente NON sono lo stesso di un F35, ma anche il costo è molto differente… 200milioni/cadauno?, sono 400 MILIARDI di LIRE!!, L’UNO!! Ma siamo pazzi!).
    Ricordate la leggenda della “penna spaziale russa” ?, ecco….
     
    Saluto con questa frase che ho trovato in rete e che regalo a CaioX :
     
    “esistono 10 tipi di informatici: quelli che conoscono il sistema binario e quelli che non lo conoscono”

    COSMIC

    Reply
  9. avatar
    utente anonimo at |

    Beh, in un'ottica di impegni operativi in scenari contro-insurrezionali, di evacuazione di connazionali o di soccorso in caso di calamità (e considerati i vincoli di bilancio), si potrebbe ripiegare sull'imbarco di elicotteri di diversi tipi e, forse, anche qualche aereo anti-guerriglia. In tal modo, avremo una porta… aeroplanini in versione anti-pasdaran o motovedette libiche troppo aggressive. L'alleggerimento della nave così ottenuto, permetterebbe una maggior velocità di ritirata in caso di confronto con avversari di tipo tradizionale… eh, eh, eh!!!

    Reply
  10. avatar
    utente anonimo at |

    Del tipo HH 3F?, magari NH 90 supportati dai Mangusta e da mb 339 opportunamente mofificati per le attività di volo dalla Cavour!
    Scherzo, ma sarebbe interessante buttare giu qualche studio….

    ALBATOR 

    Reply
  11. avatar
    utente anonimo at |

    … sì, ma magari, mettiamoci una versione aggressiva dell'M-346, invece che l'MB-339. Potrebbe essere anche un'idea marketing…

    Reply
  12. avatar
    utente anonimo at |

    D'accordo io ero rimasto sul 339 perché già acquistato e quindi era una scelta dettata dal fattore risparmio economico, credo che L'A.M abbia comprato solo una ventina di 346, mentre la PAN continuerà ad usare l'attuale velivolo per i prossimi 10 anni

    ALBATOR

    Reply

Leave a Reply to Silendo Click here to cancel reply.


(obbligatorio)