35 Responses

  1. avatar
    giovanninacci at |

    Premessa: il mio inglese è pari allo "swahili" di un pastore tedesco un po’ sordo 😉 ma… mi par di intuire che qui ci fermiano al "passato e presente" dell’Osint. L’intervista comunque è a mio parere godibilissima e il sito di Wheaton sempre interessante 😉

    Saluti cari

    Reply
  2. avatar
    giovanninacci at |

    Pensavo… chissà in che misura il "futuro" dell’Osint può essere considerato  una informazione classificata…

    :)))

    Reply
  3. avatar
    Silendo at |

    Direi in nessuna misura…

    Reply
  4. avatar
    giovanninacci at |

    Beh, allora… buon per chi fa Osint! :)

    Saluti carissimi 😉

    Reply
  5. avatar
    utente anonimo at |

    Perdonate il mio clamorosissimo Otopic.
    Oramai sapete che io sono piuttosto incline alle cose di casa nostra piuttosto che agli orizzonti sterminati dell’orbe terracqueo….
    Allora: l’affaire marrazzo (con auto blu si recava da questo trans , con contorno di polvere bianca ecc ecc)
    Sapete qual’è il teatro bellico? Roma : Via GRADOLI. Il civico? 96.
    Alzi la mano chi crede nelle coincidenze ….

    Sul mio blog volevo fare un post sull’analisi della vita di Kim Philby, il mole vicedirettore dell MI6 , agente doppio del KGB.

    Ma sono tentato dal fare un altro post dal titolo "Quel Trans chiamato desiderio"….
    Accetto suggerimenti

    Nemo(TAI)

    Reply
  6. avatar
    Silendo at |

    Io credo nella coincidenza… :)

    Reply
  7. avatar
    utente anonimo at |

    anche io. Assoluta coincidenza :-)
    p.s. mi spiace per la sua famiglia.
    Silendo (il clone)

    Reply
  8. avatar
    giovanninacci at |

    Tu pensa se il civico fosse stato il… 69!

    Reply
  9. avatar
    utente anonimo at |

    con una bella escort lo avrei pure capito. ma con un travestito il 69 ??? CHE SCHIFOOOOO !!! hahahahahahah

    Reply
  10. avatar
    giovanninacci at |

    Ovviamente mi riferivo alla coincidenza che al civico 69 avrebbe fatto fermata il tram(ns) "chiamato desiderio" evocato da Nemo ;))

    Sarebbero state le proverbiali "due coincidenze" che avrebbero fatto l’ "indizio". Come noto, però, per la "prova" ne occorre una terza.
    Chi la trova?

    😉

    Reply
  11. avatar
    Silendo at |

    :))
    Ma io penso davvero ad una coincidenza, non scherzo.

    Reply
  12. avatar
    utente anonimo at |

    una storia che viene da…..L… lontano :
    http://www.repubblica.it/2006/c/sezioni/cronaca/ladrisegr/storainchiesta/storainchiesta.html

    ANOmalie :
    Danneggiate le auto di ex moglie e figlia di Marrazzo. «Non può ritenersi casuale la circostanza che proprio la mattina del 21 ottobre, cioè poche ore dopo l’avvenuta esecuzione delle perquisizioni (in casa degli indagati,ndr) le autovetture della ex moglie e della figlia di Marrazzo sono state fatte oggetto di atti di vandalismo», scrivono anche i magistrati nel decreto di fermo del 22 ottobre. I magistrati indicano questo come elemento indicativo «di una rara spregiudicatezza a cui si aggiunge lo scopo di lucro perseguito: circostanze che fondano e grave e concreto pericolo che siano realizzati reati ulteriori, agevolati dalla speciale funzione di autorità rivestita».

    http://www.gazzettino.it/articolo.php?id=77690&sez=ITALIA&ctc=30&ordine=desc

    Reply
  13. avatar
    utente anonimo at |

    Ma tu pensa questo cavolo di stabile….chiato in causa dai servizi nel sequestro Moro ed ora legato all’affaire trans….ma tu guarda….
    Dalle stelle alle stalle.
    Ma poi lo stesso civico….mah….

    Reply
  14. avatar
    utente anonimo at |

    il travestito in pose ose’ esclamo’ ! M’ARRAZZO ! ahahha

    Reply
  15. avatar
    utente anonimo at |
    Reply
  16. avatar
    utente anonimo at |

    Ho sentito delle dichiarazioni di Marrazzo completamente fuori da ogni logica.
    "La droga non c’era,l’hanno messa loro quando mi hanno chiesto i documenti sul tavolo vicino al mio tesserino".
    Cioè tu vai da un trans e lasci il tesserino sul tavolo
    Mah..
    Male cose più strane le ho lette sul sito di Repubblica:All’Acqua Acetosa  le trans si alzavano le magliette quando passava Marrazzo per farsi scegliere ….conosciutissimo devo dire…
    Mi chiedo se Santoro adesso intervisterà anche il trans di Marrazzo.io credo di no….si chiama "soccorso rosso"

    PS:c’era un film di spie dove il fresco assunto affianca il veterano, il quale compra i giornali scandalistici e gossippari, giustificando i suoi acquisti dicendo "E’ qui che si trovano le notizie!"

    Reply
  17. avatar
    utente anonimo at |

    il post num 16 è il mio
    Scusate
    Nemo(TAI)

    Reply
  18. avatar
    utente anonimo at |

    Ad ogni modo lo stesso civico e la stessa via mi sembrano errori troppo grossolani per ipotizzare un qualsiasi coinvolgimento della sicurezza…sarebbe un atto di pigrizia e di ingenuità
    A mio parere.
    Nemo

    Reply
  19. avatar
    utente anonimo at |

    azz ! si conoscevano da 7 anni col travestito ? minghiaaa !

    leggete : http://www.imgpress.it/notizia.asp?idnotizia=46275&idSezione=2

    giulio

    Reply
  20. avatar
    utente anonimo at |

    Quanto all’argomento del post, già 10 anni fa Steele diceva che ormai si spendono soldi per proteggere segreti, il 90% dei quali si trova in OS.

    Ecco perchè le ridondanze dell’analisi di intelligence andrebbero evitate costituendo una letteratura adeguata, e periodici specializzati con tanto di Impact Factor.

    Quanto all’argomento OffTopic che ( chiedo venia ) ha rovinato lo spirito del post, desidererei  far presente che sono indeciso tra una coicidenza ed un "device".
    Perdonatemi ma io più annuso questa cosa e più mi metto a pensare.
    Sono un maledetta "suocera"

    Nemo

    Reply
  21. avatar
    Silendo at |

    Sì… però bada che Steele è un americano che parla del sistema americano… 😉

    Reply
  22. avatar
    utente anonimo at |
    Reply
  23. avatar
    utente anonimo at |
    Reply
  24. avatar
    utente anonimo at |

    E lo so Silendo,ma sai , tutto il mondo è paese, si copiano i modelli percui poi alla fine è tutto uguale…hai ricevuto il miei saluti daFL?

    Reply
  25. avatar
    utente anonimo at |

    ovviamente il post precedente era il mio…mi dimentico sempre "La Firma"(doppi sensi)

    Nemo

    Reply
  26. avatar
    Silendo at |

    Ehm…. no…. :O

    Reply
  27. avatar
    utente anonimo at |

    C’era un gruppo su Fb il cui amministratore è un tuo amico . E alora non ho perso l’occasione di mandarti i miei saluti

    Reply
  28. avatar
    Silendo at |

    Ah… ok 😉

    Reply
  29. avatar
    utente anonimo at |

    il problema dell’ OSINT è la "navigazione" all’interno del patrimonio informativo. Non si tratta più solo di cercare una parola all’interno di documenti elettronici, ma di reperire un’informazione. Con gli strumenti attuali risulta quindi indispensabile ridurre il rapporto tra segnale ( informazione ) e rumore ( contenitore ). Solamente alcuni paesi possono permettersi gli apparati necessaria ad una raccolta e memorizzazione indiscriminata. In paesi come il nostro ( a budget limitato ) bisognerebbe fare un’operazione di sintesi su materiale prodotto da specialisti (outsourcing), preparando una schiera di analisti (che non significa super tecnici ) .
    Ideale sarebbe poter attingere alle risorse in tal senso di alcune grandi aziende ( Telecom, Finmeccanica, ENI ) per i campi di specifico interesse
    – .-. — .-.. .-..

    Reply
  30. avatar
    utente anonimo at |

    Ciao troll

    Reply
  31. avatar
    utente anonimo at |

    16 minuti, non male !
    :-)

    Reply
  32. avatar
    utente anonimo at |

    Diciamo che bisognerebbe anche promuovere una cultura ( più di stampo anglosassone )  in cui, le aziende nazionali, contribuiscono alla difesa del paese ( inteso come comunità di persone associate per il progresso individuale e nazionale ) fornendo informazioni. Questo colliderà necessariamente con gli interessi degli azionisti ( specie se esteri ). Questo generebbe una sorta di "obbligo" di analogo contributo da parte degli enti istituzionali verso le aziende. Il problema è come far sì che tali contributi siano istituzionalizzati e non siano forniti su base personale aldifuori di ogni logica di controllo.
    – .-. — .-.. .-..

    Reply
  33. avatar
    utente anonimo at |

    erano meno di 16…però vada per stavolta…
    Ottime osservazioni, ma mi sembra che sia quello che succede….però non quì, almeno per il momento, speriamo nel futuro…..il connubio aziende-istituzioni è un format molto usato e vecchio come il mondo, che però funziona, a conferma il fatto che è lo standard classico dei paesi anglosassoni, bisogna studiare la fisica, la fluidodinamica, nello specifico l’idrodinamica, ovvero il principio dei vasi comunicanti

    Reply
  34. avatar
    utente anonimo at |

    Firma creativa. Lo ammetto . Grazie a dio ho un cervello che funziona in modo strano.

    Reply
  35. avatar
    utente anonimo at |

    Ho dimenticato la firma al precendente.

    ..-. .-. .- – – .- –..

    Reply

Leave a Reply


(obbligatorio)