9 Responses

  1. avatar
    utente anonimo at |

    Rumsfeld è sempre stato un gran caga minchia. Il concetto di divisione del lavoro gli era ignoto ;))

    Ciao silendo,

    non sapevo fossi eoliano.

    Uff.. è l’unica parte della sicilia che non ho ancora visto.

    Masterluiss

    Reply
  2. avatar
    Silendo at |

    ahaha no, no, non sono eoliano !!! Magari !

    Diciamo che mi ritengo eoliano d’adozione per tutte le volte in cui ci sono andato.

    Reply
  3. avatar
    utente anonimo at |

    Cmq ragazzi, gia’ uno fa fatica a ricordarsi le sigle e gli acronimi in uso in Italia, figuriamoci quelli amerregani… che sono centinaia, se non migliaia. Che poi gli americani stessi adorano parlare per aconimi. Bah, capisco la comodita’ e la necessita’, pero’ che confusione nella capa!

    Raffox

    Reply
  4. avatar
    TheBat at |

    …ed in Italia? Che si sa della nostra cara intelligence nostrana? Approposito: che si sa dei regolamenti applicativi che dovevano uscire per fine mese di luglio?

    Reply
  5. avatar
    Silendo at |

    Beh, della nostra intelligence qualcosa si sa. Dipende da cosa vuoi sapere :)

    Dei regolamenti, al momento non si sa 😉

    Reply
  6. avatar
    TheBat at |

    per esempio: il RIS/DIFESA (nel post precedente lo hai paragonato a grandi linee alla DIA Usa) che nella L. 124/07 è stato abbondantemente penalizzato, che futuro avrà?

    Reply
  7. avatar
    Silendo at |

    E’ quello che si chiedono in tanti.

    Di fatto, secondo me (ma posso sembre sbagliare o dire vaccate…), molto, se non tutto, dipenderà dai regolamenti attuativi e da come questi disegneranno i rapporti tra RIS e AISE.

    Reply
  8. avatar
    utente anonimo at |

    …un futuro triste.

    Ma quell’oggetto era già nato zoppo, sull’onda del “diktat” di un Presidente della Repubblica, il quale, a reti unificate, dopo svariati “non ci sto” disse che in Italia c’erano troppi Servizi.

    Infatti, anche volendo circoscrivere l’oggetto dell’attività di un S.I. alla sola “intelligence” tecnico-operativa, credo che sia impossibile svolgere utilmente tale compito con un organismo che non privi il proprio personale dello “status” di militare, senza parlare poi della mancata estensione delle garanzie funzionali che gli operatori di qualsiasi tipo di “intellligence” debbono necessariamente avere.

    Che dire…un S.I. col freno a mano tirato.

    Reply
  9. avatar
    utente anonimo at |

    Graf von Spee

    Reply

Leave a Reply


(obbligatorio)