4 Responses

  1. avatar
    Felsina at |

    Personalmente, credo che i due fattori principali di spinta per un Paese siano: 1) la disponibilità in loco di materie prime e, soprattutto di risorse idriche ed energetiche (senza le quali nessuna industria funzionerebbe); 2) la presenza di laureati in materie scientifiche (soprattutto in ingegneria), capaci di portare innovazione tecnologica. L’India ad esempio da Paese in via di sviluppo sta diventando una potenza industriale grazie all’enorme presenza di laureati nel settore scientifico (lauree magari conseguite nelle più prestigiose università europee ed americane). Non è un caso che proprio in quel Paese stiano spuntando come funghi nuove società di informatica (giusto per citare il settore che conosco meglio).

    Se ho detto delle corbellerie vi prego di correggermi, non sono un’economista.

    Reply
  2. avatar
    AllegraBrigata at |

    No, non hai detto corbellerie.

    Materie prime e capacità umane sono essenziali. Certamente la questione è un po’ più articolata ma non hai sbagliato :)

    F.

    Reply
  3. avatar
    Felsina at |

    Sicuro, ci sono tantissimi altri fattori e variabili da considerare ma, dal mio modesto punto di vista, darei la preminenza ai due che ho citato.

    Reply
  4. avatar
    AllegraBrigata at |

    Dipende molto dalla situazione di quel dato Paese. Per esempio in Italia abbiamo problemi a livello di governo della cosa pubblica.

    A noi, più ancora che le risorse difetta una buona amministrazione.

    F

    Reply

Leave a Reply


(obbligatorio)