5 Responses

  1. avatar
    AMALTEO at |

    sai che sono un estimatore

    tuttavia qui mi stupisco per la cecità.

    la sua malattia è : “europeite cronica”

    a proposito: il naziborghezio della lega nord ha già prenotato lo stato della padania

    bisogna farsi tornare alla memoria lo stregone di walt disney: il secchi straripa e diventa inondazione

    Reply
  2. avatar
    utente anonimo at |

    il diritto internazionale ancora una volta è stato purtroppo calpestato e la questione del Kossovo verrà a costituire un precedente molto pericoloso….i serbi non sono affatto contenti e stanno ritirando i propri rappresentanti diplomatici dall’Italia. Altro che rapporto d’amicizia e d’affetto!!! Speriamo che alla fine prevalga il buon senso…anche da parte del nostro governo!

    Reply
  3. avatar
    Silendo at |

    Non conosco le reali posizioni di Prodi. Quello che mi ha fatto ridere è la frase in sè.

    Cosa vuol dire che la Serbia non perde nulla !?!?!?!

    Ha perso una sua provincia, direi…. :))

    Reply
  4. avatar
    tfrab at |

    Ma sopratutto, nell’ipotesi ottimistica che la nostra politica estera rifletta l’interesse nazionale: che ci guadagneremmo noi in un kosovo indipendente?

    Reply
  5. avatar
    Silendo at |

    Pensare che l’Italia riesca a pianificare una politica estera razionale e coerente, con obiettivi e guadagni vuol dire essere fin troppo ottimisti 😉

    Francamente ritengo che anche in questa vicenda il nostro Paese sia stato “oggetto” e non “soggetto”… e gli “oggetti” ben difficilmente possono trarre vantaggio…

    Reply

Leave a Reply


(obbligatorio)