2 Responses

  1. avatar
    AMALTEO at |

    sottolineo:

    “convinto che l’organizzazione di osama stia rafforzando un’alleanza di gruppi locali nell’africa del nord nella fascia marocco-tunisia-libia”

    ci risiamo

    comincia la nostalgia di solimano

    Reply
  2. avatar
    Silendo at |

    Quello che gli esperti indipendenti o quelli governativi non vogliono o non sanno dire è che l’organizzazione al Qaeda (per intenderci quella che abbiamo conosciuto subito dopo l’11 settembre) è stata quasi spazzata via dalle attività di contro-terrorismo. Soprattutto grazie all’azione militare statunitense in Afghanistan.

    Al Qaeda come gruppo di fatto non esiste più e, forse, sta cercando solo adesso, da qualche mese, di riorganizzarsi nelle aree tribali del Pakistan. Forse…

    Di fatto gli unici soggetti del terrorismo islamico che possono operare sono i gruppi locali che NON SONO AL QAEDA !!!

    Ma tanti, un po’ per ignoranza, un po’ per interesse (anche personale), un po’ per pressapochismo, continuano a far passare il messaggio che al Qaeda opererebbe attraverso le presunte “sedi locali”.

    Invece non è così.

    I gruppi minori non sono sedi locali di al Qaeda.

    I gruppi minori non prendono ordini dalla dirigenza di al Qaeda.

    I gruppi minori spesso hanno obiettivi anche sostanzialmente differenti da quelli di al Qaeda.

    Reply

Leave a Reply


(obbligatorio)