4 Responses

  1. avatar
    utente anonimo at |

    Caro Silendo,

    ti procura un pò di lavoro: disegna la mappa geopolitica delle lobbies italiane…magari con tanto d’interconnessione…vedrai che spasso…se non lo fai tu…!

    A proposito quando puoi segnalamelo via e-mail, che ho alcune proposte di studio davvero interessnti…sul serio…

    Bourne.

    Reply
  2. avatar
    utente anonimo at |

    ha partecipato ad un paio di eventi organizzati da “don peppino”…molto folklore, tanta genuina nostalgia della madre terra, fiumi di cirò (rigorosamente librandi), momenti validi di approfondimento artistico-culturale…ma poco, veramente, poco lobbismo tellurico!

    barry lyndon

    Reply
  3. avatar
    utente anonimo at |

    errata corrige: ha =ho

    barry lyndon

    Reply
  4. avatar
    Silendo at |

    Io non conoscevo l’esistenza di questa lobby fino allo scorso anno.

    Sono calabrese e vivo a Roma da un po’, frequentando – ormai è evidente – Palazzi istituzionali a 360 gradi.

    Eppure mi era sconosciuta.

    Lo scorso anno, parlando con uno dei più importanti lobbisti romani, mi fa: “Ma lo sai che la lobby più potente, e meno conosciuta, è proprio quella dei calabresi ?” :O

    Inizialmente pensavo mi stesse prendendo in giro invece parlava sul serio.

    Per cui non so cosa dirti, Barry. Neanche io l’ho mai vista in azione però… boh… dubito che quel lobbista non sapesse il fatto suo.

    Può essere che il lobbista di cui sopra intendesse “azione” intesa come meeting, incontri e banchetti vari. Non saprei.

    C’è però da dire che la segretezza ed il lavorio occulto è tipico della cultura calabrese…

    Reply

Leave a Reply to utente anonimo Click here to cancel reply.


(obbligatorio)