E’ finito lo spasso…!!!

(Attenzione: si tratta di un post ad alto livello di acidità e cattiveria!)

CATTIVERIA ED ACIDITA’ MODE ON

Oggi ho amaramente scoperto che uno dei blog più belli della rete è stato reso "privato".
Si trattava di un blog di pura comicità (demenziale direi), reso ancora più divertente dalla totale incapacità della proprietaria nel rendersi conto del livello delle stronzate da ella pensate e scritte.
Conosco virtualmente la tizia da qualche annetto. Frequentavamo entrambi gli stessi forum generalisti.
Puntualmente si finiva a parlare di politica, soprattutto internazionale, e di strategie varie.
L’Iraq, gli USA, il terrorismo, il comunismo. Insomma, i soliti argomenti tanto cari ad alcune categorie sociali di pseudo-intellettualoidi di Sinistra.
Ovviamente era un continuo susseguirsi di vaccate (le sue) che puntualmente venivano castigate dal sottoscritto (giuro che cercavo di astenermi ma il livello della grossolanità era talmente alto che meritava di essere stangata). Divenne famoso lo scambio di idee sul leninismo, in cui ella, da graaaande conoscitrice della materia, dimostrò di non avere mai preso in mano un testo del suddetto "pensatore" limitandosi a ripetere a pappagallo le quattro cretinate scritte da qualche "illustre" (notare le virgolette da sfottò, prego) storico e/o filosofo in stile Micromega-Liberazione-l’Unità.
Il punto è che la tipa poco aveva di intellettuale e molto di estrema Sinistra (vabbeh… le cose in genere vanno di pari passo, si sa…). Donna con grossi problemi psicologici, accentuati da una serie di macroscopici errori di vita (per carità di patria sorvolo…anche alla mia cattiveria c’è un limite..), soffre di enormi complessi di inferiorità dovuti sia all’ambiente sociale in cui è cresciuta ma soprattutto alla sua enorme, incredibile, indicibile…. STUPIDITA’ !!!!!!
Il suo blog era un momento di relax in giornate pesanti. E non solo per me.
Avevo avuto, difatti, l’accortezza di farlo conoscere a tutti i miei più cari amici ed a molti colleghi i quali non mancavano di collegarsi più volte al giorno per leggere le suddette cretinate.
Si andava dai tentativi ridicoli di giustificare l’esistenza di un amante (la tipa è tanto anticlericale quanto moralmente bigotta ed ottusa ma senza assolutamente la capacità di rendersene conto) all’invidia mascherata (malissimo!) nei confronti di chiunque avesse una famiglia serena (sposatasi con una persona non amata e non desiderata per non dispiacere la famiglia ed il contesto sociale, separata e risposatasi, solo per non dispiacerlo, con l’amante successivamente a sua volta pluri-cornificato… per la serie: "ti cornifico a volontà ma non ti mollo e trovo pure giustificazioni al tutto" !) in primis il cognato, colpevole di avere una vita tranquilla.
Tutto accompagnato da "cicci", "amore", "luce della mia vita", "il mio nome sarà trottolino amoroso", "i tuoi occhi sono la mia luce" ed altre cazzate varie nel penoso tentativo di mascherare invidia, una buona dose di cattiveria e molto egoismo (tipico, questo, delle persona insicure e complessate)
Insomma, dopo due anni di puro divertimento scopro che ha "deciso per tante ragioni di rendere privato" il suo blog.
Forse teme che il marito scopra che ha un amante e che in vacanza ci va con lui?
Oppure ha scoperto che oltre l’80% delle visite giornaliere erano di persone che leggevano il suo blog per farsi quattro risate (la tipa proprio non sopporta di non essere presa sul serio, soprattutto quando indossa il camicIUE del "medico salva casi-disperati"… eh sì… perchè, colmo dei colmi, la tipa è pure psichiatra….poveri pazienti…) ?
Non si sa, fatto sta che c’è finito lo spasso… (hai capito Raffa???) !!!

CATTIVERIA ED ACIDITA’ MODE OFF

6 Responses

  1. avatar
    noneronera at |

    Cerca di ottenere con uno stratagemma la password per entrarci!

    Non dovrebbe essere il tuo ramo? 😉

    Reply
  2. avatar
    Silendo at |

    :)) Mai unire il lavoro col divertimento

    Reply
  3. avatar
    AMALTEO at |

    ciao silendo

    due osservazioni.

    data la tua descrizione la cosa che più mi impressiona sono quelli che desiderano leggere questo blog. ossia mi stupiscono gli ammessi più che qualla che ammette.

    se hai nostalgia – ma sanamente non credo – di blog di questa “famiglia” dai una occhiata a questo:

    http://cloroalclero.blogspot.com/

    per un attimo di questa ho creduto si trattasse

    ciao

    Reply
  4. avatar
    Silendo at |

    Il fatto è che la tipa in questione è piuttosto “falsa”. Si presenta come verginella, donna sensibile, protettrice dei più deboli, mamma amorosa ed amante sensibilissima.

    Non lo fa con cattiveria. E’ talmente ingabbiata in una falsa morale (proprio quella che lei non sopporta e combatte identificandola nella Chiesa…!!! … e dire che, essendo psichiatra, dovrebbe avere la cassetta degli attrezzi per guardarsi dentro…) che pensa davvero di essere così.

    E’ talmente bigotta che deve trovare una giustificazione ed una copertura al suo egoismo e soprattutto ai suoi errori. Deve ammantarsi di bontà per poter sopravvivere a se stessa.

    Chi legge il suo blog, quindi, non riesce ad avere una visione completa della persona. Tanto per fare un esempio non credo che i frequentatori del blog sappiano che è sposata e cornifica il marito. Penso che credano che sia separata ed ha un fidanzato che vive lontano da lei.

    Non credo che sappiano che il tizio che va a trovare, lasciando marito e figlia a casa per qualche settimana con chissà quale scusa, sia l’amante e non il fidanzato…

    Intendiamoci, niente di grave. Ognuno fa come gli pare e non deve essere giudicato da anima viva ma se predichi a destra ed a manca contro la falsa morale ed il perbenismo direi che è giusto aspettarsi un comportamento coerente.

    Sui forum in cui battibeccammo, invece, la vera natura emerse in modo più evidente, anche perchè personalmente tendo ad essere piuttosto rompipalle e “sfruculio” molto. Dalla reazione allo “sfruculiamento” (chiamasi anche “provocazione”) si riesce a capire molto dell’interlocutore. Come quando, dopo essersi lamentata per la vita economicamente grama da lei condotta, uscì fuori che a casa, tra il suo stipendio e quello del marito, entravano “solo” 5 mila euro al mese… !!!! Considerando che la suddetta tipa vive in una cittadina della Sardegna dove il costo della vita è molto più basso di una grande città del Centro o Nord Italia si può capire il livello di imbecillità della medesima.

    Inutile dire che molti utenti, che fino a quel momento avevano condiviso con lei le difficoltà nell’arrivare a fine mese, troncarono di netto qualunque discorso (fu questa una delle cause di risentimento verso il sottoscritto eheh) sentendosi presi in giro (si trattava di persone con stipendi di 1000 o 15000 euro al massimo).

    La cosa che scatenò la discussione fu la sua lamentela verso il cognato la cui grande colpa era quella di non aver restituito una cyclette prestatagli dal marito. Ora, fino a qui niente di male e magari è anche giusto lamentarsi, ma quando scrisse che la sua lamentela era dovuta al fatto che il cognato era un magistrato, quindi benestante, per cui la cyclette non doveva chiederla in prestito al fratello (il marito della tipa) ma comprarla… beh… non riuscii a trattenermi dal farle notare che una psichiatra non appartiene propriamente alla categoria degli operai.

    Inoltre, la maggior parte dei lettori del suo blog (che poi, chiarisco, in tutto saranno una dozzina scarsa) penso siano ragazzine attratte sia dai suoi vari “cucciolotto” e “trottolino amoroso” ma anche dal fatto che la tipa è adulta (ha poco più di una 40ina d’anni), è un medico, si presenta come una persona colta (non ti dico il livello delle sue letture…) per cui, agli occhi di una ragazzina, dà affidamento. E’ una sorta di amica più grande.

    Conoscendola un po’, credo che il motivo per cui rende privato il suo blog è dovuto o al fatto che ha ricevuto qualche critica (più sotto ti spiego quanto basso sia il suo livello di sopportazione alle critiche) o al fatto che teme di essere scoperta.

    Esempio di insopportabile critica: agli inizi della comune frequentazione sul medesimo forum la tipa aveva destato una certa simpatia.

    Una volta, in un thread, si parlava di qualcosa connesso alle scelte politiche di Bush e, pur non condividendo nulla di quanto da lei scritto, le chiesi pubblicamente di indicarmi i libri dai quali attingeva alcuni spunti. Lo facevo per reale interesse, non per sfida.

    Lei mi rispose tramite un MP (perchè non farlo pubblicamente?). Mi disse che non si ricordava i titoli perchè non era lei ad averli letti (e allora perchè pubblicamente scriveva come se fosse stata lei a leggerli?) ma il marito (!!!). Lei si limitava a riportare i commenti del marito (insomma… nozioni di seconda o terza mano…).

    Io comunque le chiesi se poteva essere così gentile da informarsi perchè mi interessava leggere quei libri. Lei, garbatamente, lo fece e mi disse che si trattava di due libri di Chomsky. Risposi ringraziandola e le dissi che conoscevo i due libri. Uno l’avevo anche letto di recente, mentre il secondo l’avevo comprato ma non letto. Dissi anche che Chomsky secondo me era una bella mente ma che la maggior parte delle volte non mi trovava d’accordo.

    Fino a qui ci siamo ?

    Bene. Mesi dopo, quando i rapporti si erano fatti tesi ed iniziavano gli scontri sul forum, qualcuno le chiese come mai io postavo sempre le fonti del mio pensiero e lei no. Lei rispose che una volta l’aveva fatto ma era stata assalita (!?!?!). Capendo che forse si riferiva a me intervenni, e dato che la cosa non era assolutamente vera, le chiesi di specificare “quando” (il bello di un forum è che resta traccia di tutto…).

    La tipa rispose che si riferiva a quello scambio di MP… :))

    In sostanza, il livello di sopportazione delle critiche è talmente basso che anche il sentirsi dire “complimenti, conosco questo autore, l’ho letto, è bravo ma generalmente non mi trova d’accordo” è per lei insopportabile !!!!

    Giuro che è tutto vero :))

    Reply
  5. avatar
    AMALTEO at |

    “lettori del suo blog (che poi, chiarisco, in tutto saranno una dozzina scarsa)”. allora danneggia pochi.

    su chomsky secono me non è neppure un linguista di valore. e le sue idee politiche sono improntate alla “cultura del complotto”. una delle più false ideologie che però ha , ahimè, tanti supeficiali adepti

    buon agosto

    Reply
  6. avatar
    Silendo at |

    Come linguista non lo conosco, come analista di politica internazionale è ridicolo.

    Sicuramente non sarà una persona stupida ma è chiaramente, dal punto di vista ideologico, un comunista e questo gli impedisce di fare valutazioni corrette.

    Il “complottismo” riscuote tanto successo perchè è per le menti “semplici” 😉

    Reply

Leave a Reply


(obbligatorio)